C'era una volta, là/ dalle parti di Chissà,/ il paese dei bugiardi./ In quel paese nessuno/ diceva la verità,/ non chiamavano col suo nome/ nemmeno la cicoria:/ la bugia era obbligatoria./ Quando spuntava il sole/ c'era subito uno pronto/ a dire: "Che bel tramonto!"/ Di sera, se la luna/ faceva più chiaro/ di un faro,/ si lagnava la gente:/ "Ohibò, che notte bruna,/ non ci si vede niente"./ Se ridevi ti compativano:/ "Poveraccio, peccato,/ che gli sarà mai capitato/ di male?"/ Se piangevi: "Che tipo originale,/ sempre allegro, sempre in festa./ Deve avere i milioni nella testa"./ Chiamavano acqua il vino,/ seggiola il tavolino/ e tutte le parole/ le rovesciavano per benino./ Fare diverso non era permesso,/ ma c'erano tanto abituati/ che si capivano lo stesso. / Un giorno in quel paese/ capitò un povero ometto/ che il codice dei bugiardi/ non l'aveva mai letto,/ e senza tanti riguardi/ se ne andava intorno/ chiamando giorno il giorno/ e pera la pera,/ e non diceva una parola/ che non fosse vera. / Dall'oggi al domani/ lo fecero pigliare/ dall'acchiappacani/ e chiudere al manicomio./ "E' matto da legare:/ dice sempre la verità"./ "Ma no, ma via, ma và ..."/ "Parola d'onore:/ è un caso interessante,/ verranno da distante/ cinquecento e un professore/ per studiargli il cervello ..."/ La strana malattia/ fu descritta in trentatre puntate/ sulla "Gazzetta della bugia"./ Infine per contentare/ la curiosità popolare/ l'Uomo-che-diceva-la-verità/ fu esposto a pagamento/ nel "giardino zoo-illogico"/ (anche quel nome avevano rovesciato ...)/ in una gabbia di cemento armato./ Figurarsi la ressa./ Ma questo non interessa./ Cosa più sbalorditiva,/ la malattia si rivelò infettiva, / e un po' alla volta in tutta la città/ si diffuse il bacillo/ della verità./ Dottori, poliziotti, autorità/ tentarono il possibile/ per frenare l'epidemia./ Macché, niente da fare./ Dal più vecchio al più piccolino/ la gente ormai diceva/ pane al pane, vino al vino,/ bianco al bianco, nero al nero:/ liberò il prigioniero,/ lo elesse presidente,/ e chi non mi crede/ non ha capito niente.


(Gianni Rodari, Il paese dei bugiardi, Le favole a rovescio).

sabato 12 marzo 2011

MA L'UGDA COS'E'?

Personalmente trovo sconvolgente come l'Ugda, che è solo un comitato atto a raccogliere firme per appoggiare la proposta di legge di un senatore, abbia preso posizione nei confronti dei cani di Rieti, confermandosi anche referente per le denunce fatte in merito.

E' evidente che seguo la vicenda di Rieti con particolare interesse da anni e l'idea che mani non appropriate potessero muoversi in quell'ambito, mi ha fatto stare veramente molto male. 
Per questo il desiderio di chiarezza, ma a fronte della richiesta di chiarimenti, di trasparenza anche per il canile di Poggio Sannita, l'Ugda querela.
Ho chiesto personalmente l'indirizzo della loro sede legale, ma non ho avuto risposta e visto che chiarezza non la fà l'Ugda, cerchiamo di farla noi, da tempo considerati "mostri" di un certo ambiente "animalista".
Alla richiesta di trasparenza corrisponde come risposta  un comportamento persecutorio agito sia dal comitato Ugda che dai loro sostenitori, alcuni di questi avezzi da tempo a simili pratiche, altri invece, perfetti sconosciuti che sentenziano e diffamano.


Di seguito la nota pubblicata su facebook dalla proff.ssa Elena Maria Caligiore

UGDA E' SOLO UN COMITATO E NON CERTO UN'ASSOCIAZIONE AUTORIZZATA AD OCCUPARSI DI CANI SEQUESTRATI!!!

pubblicata da Elena Maria Caligiore il giorno sabato 12 marzo 2011 alle ore 7.06
FATE ATTENZIONE L'UGDA NON E' UN'ASSOCIAZIONE ANIMALISTA  O DI PROTEZIONE ANIMALI  MA SOLO UN COMITATO CHE DOVREBBE RACCOGLIERE CONSENSI E FIRME PER APPOGGIARE LA PROPOSTA DI LEGGE DI UN SENATORE.
NON E' ASSOCIAZIONE ANIMALISTA E FINORA INFATTI  NON PUBBLICA LA SEDE LEGALENONOSTANTE  LE NUMEROSE RICHIESTE PER CONOSCERE QUANDO SI E' COSTITUITA COME ASSOCIAZIONE E LA SEDE LEGALE.
NON PUO' DICHIARARSI GARANTE SE ANCORA NON GARANTISCE LA SUA  STESSA ESISTENZA!
NON PUO' ESSERE REFERENTE PER ANIMALI IN DIFFICOLTA'!
NON PUO' CHIEDERVI DI MANDARE LE VOSTRE DENUNCE  E NON E' AUTORIZZATO A RICEVERLE!!
NON PUO' CHIEDERVI DENARO SOTTO FORMA DI AIUTO PE RI CANI!

SIAMO DI FRONTE A UNA "PROBABILE" TRUFFA NEI CONFRONTI DEI VOLONTARI ANIMALISTI IN BUONA FEDE!!

UN LORO RAPPRESENTANTE CHE DICHIARA DI OCCUPARSI DEI CANI DI POGGIO SANNITA  DAL MESE DI DICEMBRE  HA  ELIMINATO UN  RECENTE ALBUM DOVE VI ERANO CANI IN GRAVISSIME CONDIZIONIE  DEI QUALI  LUI STESSO AVEVA POSTATO LE FOTO.

IERI LO STESSO VOLONTARIO, CERTO OLIVIERO FAVA,  HA PUBBLICATO UN ALTRO ALBUM  DI  CANI DI POGGIO SANNITA  E RELATIVI MICROCHIP  E CHE CERTAMENTE HA CHIESTO A QUALCUNO  PER POTER PUBBLICARE   E COMUNQUE TRA QUESTE FOTO  PUBBLICATE  NON VI SONO QUELLE  DELLE DUE CREATURE IN PESSIME CONDIZIONI.
ERO  RIUSCITA A COPIARE LE FOTO PRIMA CHE QUESTO PSEUDO VOLONTARIO FACESSE SPARIRE IL PRECEDENTE ALBUM, DOVE PAVENTAVA  CHE ASSOCIAZIONI A SUO DIRE "INAFFIDABILI" AVREBBERO PRESO I CANI E PER QUESTO MOTIVO LI AVREBBE PORTATI VIA O IN MACCHINA O IN FURGONE.

 MA STIAMO SCHERZANDO?

AVEVO ANCHE PUBBLICATO UNA NOTA IN MERITO A QUELL'ALBUM ED ALLE DICHIARAZIONI DI QUESTO  UOMO DI FIDUCIA DELL'UGDA:

CI RENDIAMO CONTO IN CHE MANI FINISCONO I CANI?

MA DOVE è LA RESPONSABILITA' DI QUESTA  FANTOMATICA PRESIDENTE UGDA CHE SI FIRMA COMITATO NAZIONALE UGDA?
CHI E'??
METTA ACCANTO NOME E COGNOME E SOPRATUTTO LA SEDE LEGALE SE SI E' COSTITUITA UN'ASSOCIAZIONE!!

UNO DEI DUE CANI CHE DA DICEMBRE QUESTO VOLONTARIO DEL COMITATO UGDA DICHIARA DI SEGUIRE E DI CURARE!
L'ALTRA CREATURA CHE CERTO OLIVIERO FAVA (UGDA) HA FOTOGRAFATO, MA DELLAQUALE NEL NUOVO ALBUM NON VI E' TRACCIA!

4 commenti:

  1. maria elena caligiore14 marzo 2011 18:06

    Qui non stiamo parlando di traffici e se sa leggere, dico a lei signor o signora anonima, veda con calma di cosa si parla in questo blog.
    In modo particolare qui ci stiamo chiedendo come mai un Comitato si trasformi improvvisamente in Associazione che chiede tessere e contributi per "aiutare" tutti i cani dell'Italia. Ha chiesto persino contributi per i cani di Pompei!! O mi sbaglio e rischio di diventare la barzelletta del web??
    Credo che un'associazione non ha come unico scopo chiedere contributi.
    Mi piacerebbe vedere una sola foto della grande attività di aiuto della Dirigenza UGDA sul campo per i cani di Messina, di Pompei, di Poggio Sannita e di tante altre situazioni,per le quali ribadisco avete chiesto aiuti finaziari nel web.
    Stiamo aspettando ancora la vostra sede legale di Associazione UGDA che rimane ad oggi TOP SECRET!

    RispondiElimina
  2. MARLEY PINCO O PALLA?
    il fatto che ti inquieti anonimo/a è un tuo personale, irrilevante problema.
    Diffamanti per l'animalismo sono gli squallidi che in nome dell'anonimato replicano diffamazioni attempate quanto campate per aria. Date risposte se ne avete altrimenti almeno il buon gusto, che certo confermate di non avere, di un dignitoso silenzio in attesa di chiarimenti,fatti dalla magistratura su quanto ho subito e subisco per una vera tutela degli animali.
    Secondo la tua infantile teoria, se un gruppo esprime un'opinione su un soggetto è segno che lo stesso appartenga a quel gruppo, secondo la tua non-intelligenza se un gruppo di persone parla di un elefante, l'elefante dovrebbe diventare una persona, un pò difficile mi pare, se capisci ovviamente.....
    Berlato purtroppo, spiace dirlo a fronte di tante "associazioni animaliste" resta attualmente il solo che abbia fatto un'interrogazione al governo tedesco contro i traffici e che abbia avviato un'inchiesta in Italia in tal senso.
    Siete dispiaciuti per questo? peccato....ma si andrà avanti. Certo era meglio che mi facessi minacciare, diffamare, intimidire senza dire niente, così eravate tutti tranquilli. Ma con quale coraggio mi si viene a rimproverare di aver detto la verità che ho pubblicato ed era accessibile a tutti? Chiunque avrebbe potuto prendere le mie parti e darmi una mano nel tutelarmi ma purtroppo, NON LO HA FATTO NESSUNO e Federfauna ne ha semplicemente parlato e questa sarebbe una colpa?
    Vedi Marley Pinco o Palla, ovvero squallido provocatrice/ore e diffamatrice/ore, io mi espongo per tutelare i nostri animali e poi devo difendermi perchè qualcuno minaccia, tu sentenzi, diffami ma non hai neppure il coraggio di firmarti.
    Io in tutto quello che faccio metto la mia faccia tu????????????
    In ogni caso come sempre la polizia postale se ne occuperà e sapremo, intanto ti confermo che essere un astrologa è un gran vanto e che dell'accezione diffamatoria che avete dato, ne risponderete come di tante altre cose.

    RispondiElimina
  3. su cento per cento si dicono tante altre cose più serie di quelle indicate dall'anonima/o Marley, quindi o posti il senso della pagina a cui ti riferisci o fai altro.
    Non sono agitata infatti la mia risposta è ben strutturata, ma stanca di queste storie e chi diffama ne risponderà. Personalmente inoltre non ho fatto domande a nessuno quindi ti sei sognata/o anche quelle quindi più Palla che Pinco....
    Su una sola cosa convengo con te, sono affari miei quello che faccio, studio, pratico, che non sia attinente alla tutela degli animali, sono e restano solo affari miei.

    RispondiElimina
  4. maria elena caligiore15 marzo 2011 15:22

    "Comitato Ugda
    SONO USCITI I PRIMI DIECI CANI DI POGGIOSANNITA ! PUBBLICHEREMO FOTOGRAFIE MICROCHIP NEL SITO www.comitatougda.it e nel sito http://www.facebook.com/l. e adottafido.org.tutte le destinazioni verranno comunicate alla Procura di Isernia come da ordinanza sindacale. Non pubblicheremo i dati sensibili delle persone che se ne prenderanno cura per ovvi motivi di privacy. Chi avesse dubbi si rivolga alle autorita competenti o taccia per sempre."

    Quello sopra è un post apparso nella bacheca dell'UGDA Comitato Nazionale.
    Credo che adesso dovranno dare risposte concrete a chi di dovere perchè non appena pubblicheranno i numeri dei microchip, al di là della tanto sbandierata e quanto mai inopportuna privacy, dovrà esserci un riscontro al quale non potranno sottrarsi.
    Dirò quel'è il riscontro ma solo dopo la pubblicazione dei microchip che qui promettono di pubblicare e che... se non pubblicano si beccano una denuncia mia personale di cittadina onesta e amante degli animali.

    RispondiElimina