C'era una volta, là/ dalle parti di Chissà,/ il paese dei bugiardi./ In quel paese nessuno/ diceva la verità,/ non chiamavano col suo nome/ nemmeno la cicoria:/ la bugia era obbligatoria./ Quando spuntava il sole/ c'era subito uno pronto/ a dire: "Che bel tramonto!"/ Di sera, se la luna/ faceva più chiaro/ di un faro,/ si lagnava la gente:/ "Ohibò, che notte bruna,/ non ci si vede niente"./ Se ridevi ti compativano:/ "Poveraccio, peccato,/ che gli sarà mai capitato/ di male?"/ Se piangevi: "Che tipo originale,/ sempre allegro, sempre in festa./ Deve avere i milioni nella testa"./ Chiamavano acqua il vino,/ seggiola il tavolino/ e tutte le parole/ le rovesciavano per benino./ Fare diverso non era permesso,/ ma c'erano tanto abituati/ che si capivano lo stesso. / Un giorno in quel paese/ capitò un povero ometto/ che il codice dei bugiardi/ non l'aveva mai letto,/ e senza tanti riguardi/ se ne andava intorno/ chiamando giorno il giorno/ e pera la pera,/ e non diceva una parola/ che non fosse vera. / Dall'oggi al domani/ lo fecero pigliare/ dall'acchiappacani/ e chiudere al manicomio./ "E' matto da legare:/ dice sempre la verità"./ "Ma no, ma via, ma và ..."/ "Parola d'onore:/ è un caso interessante,/ verranno da distante/ cinquecento e un professore/ per studiargli il cervello ..."/ La strana malattia/ fu descritta in trentatre puntate/ sulla "Gazzetta della bugia"./ Infine per contentare/ la curiosità popolare/ l'Uomo-che-diceva-la-verità/ fu esposto a pagamento/ nel "giardino zoo-illogico"/ (anche quel nome avevano rovesciato ...)/ in una gabbia di cemento armato./ Figurarsi la ressa./ Ma questo non interessa./ Cosa più sbalorditiva,/ la malattia si rivelò infettiva, / e un po' alla volta in tutta la città/ si diffuse il bacillo/ della verità./ Dottori, poliziotti, autorità/ tentarono il possibile/ per frenare l'epidemia./ Macché, niente da fare./ Dal più vecchio al più piccolino/ la gente ormai diceva/ pane al pane, vino al vino,/ bianco al bianco, nero al nero:/ liberò il prigioniero,/ lo elesse presidente,/ e chi non mi crede/ non ha capito niente.


(Gianni Rodari, Il paese dei bugiardi, Le favole a rovescio).

sabato 26 marzo 2011

GEAPRESS, LAV,ENPA E IL POVERO CANE AMPUTATO DI 3 ZAMPE

GEAPRESS: GIORNALISMO DI PARTE E CENSURA AI COMMENTI SUL CASO DREAM

pubblicata da Elena Maria Caligiore il giorno sabato 26 marzo 2011 alle ore 10.31
 COME HO AVUTO MODO DI SCRIVERE SIA IN FB , SIA SUL SETTIMANALE IL PONTE DI SIRACUSA  (COL QUALE COLLABORO  DA ALCUNI ANNI), HO SEGUITO IL CASO DI QUESTO CUCCIOLONE DA QUANDO  INCAPPAI NELLA NOTA DI PAMELA SCIORILLI  E SUBITO DOPO IN QUELLA DI SERENA AUGELLO(CHE SI ATTRIBUISCE  E LE ATTRIBUISCONO IL "MERITO "DI AVER TROVATO IL CANE IN QUELLE CONDIZIONI.
 A MIO PARERE NON SOLO NON E' COSI' MA BISOGNEREBBE CHE SI CHIARISSE  CHI E' E COSA FA QUESTA  PSEUDO VOLONTARIA ANIMALISTA RETICENTE A DARE INFORMAZIONI CHIARE, TRASPARENTI E DOCUMENTATE  SUL CANE CON AD ESEMPIO   LE VISITE VETERINARIE E LE CURE PRATICATE AL POVERO CANE, MA  SOPRATUTTO RESPONSABILE DI AVER TENUTO IL CANE DA DOMENICA  13  MARZO A GIOVEDI' 17  CHISSA' DOVE E CHISSA'  COME.
CIO' CHE HO FATTO PER CONOSCERE BENE LA STORIA DEL CANE AL QUALE HANNO AMPUTATO TRE ZAMPETTE  PER POTERLO AIUTARE , LO SO IO E LE AUTORITA'(TANTISSIME) ALLE QUALI HO INVIATO  TEMPESTIVAMENTE TUTTE LE INFORMAZIONI IN MIO POSSESSO.
 MI HA COLPITO COMUNQUE  LA POSIZIONE DI CHI ANCORA OGGI  SI PRENDE MERITI  E  DEFINISCE  CRIMINALI E MAFIOSI COLORO CHE ABBIANO AVUTO DUBBI E AVANZATO LA SPERANZA ED IL DESIDERIO  CHE  LA STORIA NON FOSSE VERA  O MEGLIO FOSSE UNA STORIA TRISTE   E DI VECCHIA DATA INSOMMA, ORAMAI PASSATA (PER IL BENE DEL CANE E PER NON PIOMBARE ANCORA UNA VOLTA NEL CICLONE DI COLORO CHE DIFFAMANO CONTINUAMENTE LA SICILIA E I SICILIANI).
 HO SEGUITO COSTANTEMENTE  L'ITER CHE IL CUCCIOLONE HA AFFRONTATO  E LE NOTIZIE SUL WEB ED IN FB E GIOVEDI' SCORSO  GEAPRESS UN GIORNALE ON LINE (  HO LETTO  CHE E' "DIRETTO"  O  HA COME RESPONSABILI LA D'ALESSIO E LA PORPORA MARCELLA ,QUEST'ULTIMA DELLA LAV DI PALERMO,   MIA VECCHIA CONOSCENZA DI QUANDO  ISCRITTA ALLA LAV LANCIAVO APPELLI PER AIUTARE I CANI DEI CANILI LAGER , TUTTI APPELLI  RIMASTI INASCOLTATI E IGNORATI).
GIOVEDI'  SCORSO HO  POSTATO  IL SEGUENTE COMMENTO IN GEAPRESS  E GUARDATE COSA ACCADE ...

1)
"Maria Elena scrive:
 Il tuo commento è in attesa di moderazione

24 marzo 2011 alle 09:24
Personalmente ho avvertito i Nas di Ragusa su questo caso sin da martedì 15 marzo u.s. e non ne sapevano nulla .
Credo che questo delegare un caso così grave a Guardie locali di un’Associazione, senza togliere merito alla loro serietà, significa confermare che la Legge 189 del 20 luglio 2004 non sarà applicata.
Un magistrato può dare un incarico a guardie di associazioni come l’ENPA , oppure a dun veterinario , ma è anche vero che queste guardie o un professionista veterinario o entrembe queste personein collaborazione non potranno avere mai le competenze e i poteri di un pubblico ufficiale. Questo sta a significare che la volontaria della LAV porterà con se le reticenze e le mezze verità che sin dall’inizio di questa storia ha evidenziato e il povero cane non avrà giustizia non solo per la mancata punizione di chi lo ha ridotto così(a meno che non sia stato un incidente) ma anche per le mancate cure e per la lungaggine nel portarlo da un veterinario del luogo subito dopo il “ritrovamento”

PER RASSICURARE LA "CORRETTA " REDAZIONE DI GEAPRESS SCRIVO ANCORA:

2)
"Maria Elena scrive:
Il tuo commento è in attesa di moderazione
24 marzo 2011 alle 14:09
Se vi può rassicurare per poter FINALMENTE approvare e pubblicare il mio commento ,ecco un articolo da me firmato sul cane al quale “avrebbero ” vontariamentee sadicamente amputato tre zampe.

3) IL TERZO NON LO HANNO NEANCHE INSERITO  IN FASE DI MODERAZIONE!!!!!!!!!!!!1


GEAPRESS ha  postato tutti i commenti , i più disparati, anche quelli insignificanti ma QUELLI SOPRA SONO IN ETERNA FASE DI MODERAZIONE!!!   in  attesa che la Porpora o la D'alessio abbiano un colpo di sana deontologia e li pubblichino!!
Mi fa immenso piacere sapere che adesso  qualcuno (vedi  il fantomatico UGDA  a giorni di distanza ponga il problema!!sic!!!) e se lo pone l'UGDA , ATTENTI TUTTI PERCHE'  tremeranno Giudici e Forze dell'Ordine!!!!

Faccio una semplice  costatazione:
chi ha posto il dubbio sulla veridicita' del caso del cucciolone con tre zampe mozzate, chi ha sperato vivamente che fosse una vecchia storia,magari poco conosciuta e tirata in ballo per la milionesima truffa, O  balla   O per racimolare soldi , chi sin da subito ha chiamato le forze dell'Orsine(le telefonate sono sempre registrate e disponibili!) chi ha nel dolore seguito tutta la vicenda e si è vista definire
"CRIMINALE, MAFIOSA", E TANTO ALTRO,  SPERA ANCORA CHE SU QUESTO CASO VENGA FUORI   T U T T A  LA  V E R I T A'!!!

E CHE:
A) CHI HA RESPONSABILITA' PER AVERLO RIDOTTO COSI'  IL POVERO CANE O PER NON AVERLO CURATO ADEGUATAMENTE SE L'AMPUTAZIONE FOSSE STATA  CAUSATA DA UN INCIDENTE ....PAGHI  CON LA GIUSTA PUNIZIONE  CHE LA LEGGE PREVEDE SUL MALTRATTAMENTO DI ANIMALE !!
  
B) CHI NE HA VOLUTO FARE UN FENOMENO DA BARACCONE LEDENDO LA DIGNITA' DI QUELLA CREATURA PROTETTA DALLA LEGGE, .... UTILIZZANDO  NUMEROSISSIME FOTO E METTENDOLE IN MOSTRA PER COLPIRE LA SENSIBILITA' DI CHI AMA QUESTE CREATURE PAGHI   PER  TRUFFA E ALTRO ... !!

C) CHI SI E' SENTITO PROTAGONISTA ED E' SALITO SUL PALCO INFANGANDO COLORO CHE SI SONO ESPOSTI NEL CHIEDERE GIUSTIZIA E VERITA' SUL CASO...  CHI  CI HA  DEFINITI  CRIMINALI,MAFIOSI ED ALTRO, PAGHI  PER DIFFAMAZIONE AGGRAVATA DALLA PROPALAZIONE A MIGLIAIA DI FAN ED AMICI DI FB  E PER  CALUNNIA !!

D) CHI INVECE DI PENSARE ALLA SALVEZZA DEL CANE ED ALLE SUE CURE, HA PREFERITO  FOTOGRAFARLO ED HA POSTATO LE FOTO ... PER POTER IMMEDIATAMENTE CHIEDERE SOLDI... PAGHI PER TRUFFA E MALTRATTAMENTO DI ANIMALE !!

E)  E POICHE'  CHI PER PRIMA HA DATO LA NOTIZIA E DICHIARA DI "AVERLO TROVATO E TANTE ALTRE VERSIONI DISCORDANTI E MENZOGNERE" FA PARTE DI UNA NOTISSIMA ASSOCIAZIONE, LA LAV, SI CHIEDE  CHE SIANO PRESE LE DECISIONI  APPROPRIATE OPPURE LA STESSA ASSOCIAZIONE CONVOCHI UN'ASSEMBLEA STRAORDINARIA E DECIDA DI CAMBIARE L'OGGETTO  E LE FINALITA' DELLA STESSA  SE NON E' CAPACE DI DIFENDERE LA DIGNITA' DI UN ANIMALE PROTETTO DALAL LEGGE!!!!!

F) CHI COME ASSOCIAZIONE  DI PROTEZIONE DEGLI ANIMALI HA CONSENTITO CHE UNA LORO ISCRITTA FACESSE DI UNA DISGRAZIA UNA FONTE DI GUADAGNO E DI VISIBILITA'  DICHIARI PUBBLICAMENTE CHE  CHIUDERA' I BATTENTI PER INCAPACITA' NEL DISCERNERE TRA REFERENTI VERI  ANIMALISTI E  TRUFFATORI.
NON SI PUO' SOLO PENSARE A VENDERE UOVA DI PASQUA ...  SI CONVOCHI UN'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEGLI ISCRITTI,  SI CONVOCHI IL DIRETTIVO  E SE NECESSARIO  SI CHIUDANO  I BATTENTI OPPURE  SI DIMETTA IL RAPPRESENTANTE DELL'ASSOCIAZIONE, MA PAGHINO!!

G) CHI COME ASSOCIAZIONE DI PROTEZIONE  ANIMALI SI E' LIMITATA A DARE LA NOTIZIA E COMMENTARE DIFFAMANDO ANCHE SINGOLE PERSONE CHE HANNO RICERCATO INCESSANTEMENTE LA VERITA', LA TERRIBILE VERITA' CHE ANCORA UNA VOLTA HA MESSO IN PIAZZA UNO DEGLI  ASPETTI  NEGATIVI DELLA SICILIA( RANDAGISMO E MALTRATTAMENTI DI ANIMALI), PAGHI!!! 
ASSOCIAZIONI SIMILI DEVONO CHIUDERE  PERCHE' NON POSSONO CERCARE SOLO SCOOP PER FARE SOLDI E POI  INFANGARE   LE PERSONE ONESTE, SICILIANE E NON , CHE CERCANO DI DIFENDERE GLI ANIMALI ANCHE ESPONENDOSI E FACENDO IN MANIERA CHE EMERGA LA VERITA' DEI FATTI. 
UN'ASSOCIAZIONE NON SI PUO' LIMITARE SOLO  A DIFFAMARE NEL WEB COME GIORNALMENTE USANO FARE ALCUNE DI QUESTE  E SE  HANNO  I MEZZI E GLI ATTRIBUTI  DEVONO INTERVENIRE  CON DETERMINAZIONE  SUI MALTRATTAMENTI!!

H) CHI HA VOLUTO SALIRE SUL PALCOSCENICO AVENDO DAVANTI MIGLIAIA DI FANS  CHE APPLAUDONO,  CHE ADULANO, CHE ....METTENDOSI OCCHIALI DA SOLE E FINGENDO DI PIANGERE PER IL CUCCIOLONE MA  NEL CONTEMPO CHIEDENDO LENZUOLA E CIBO , INSOMMA PER L'ENNESIMA VOLTA UTILIZZANDO LA SENSIBILITA' ALTRUI... , SCOMPAIA DAL MONDO ANIMALISTA E SE VUOLE FARE  QUALCOSA PER GLI ANIMALI VISTO CHE OSTENTA DI POSSEDERE  ABBONDANTEMENTE I MEZZI , LO FACCIA, IN SILENZIO O  ....SI VADA A NASCONDERE!!!

L) CHI SI E' APPROPRIATO DEL CANE TENENDOLO NASCOSTO PER GIORNI E POI CEDUTO AD ALTRA PERSONA SENZA CHE AVESSE AVVERTITO LE FORZE DELL'ORDINE , L'ASP DI COMPETENZA ED IL COMUNE DI RITROVAMENTO , PAGHI PER  NON RISPETTO DELLA LEGGE IN VIGORE!
  
M) CHI SI è INTESTATO IMPROPRIAMENTE ED ILLEGALMENTE  IL CANE  PUR A CONOSCENZA CHE IL CANE AVESSE O MENO UN CHIP, PAGHI.... IL CANE NON E' UN OGGETTO MA UN ANIMALE PROTETTO DALLA LEGGE!!

N)CHI HA CURATO(SIC!) IL CANE NEI GIORNI DI PERMANENZA IN SICILIA DOPO IL RITROVAMENTO E FINO ALLA PARTENZA VENGA FUORI E  SI PRESENTI ALL'ORDINE DEI VETERINARI E SE NECESSARIO E CREDO LO SIA , PAGHI!!!
UN CANE NON E' UN OGGETTO E CONSIDERATO CHE E' PROTETTO DALLA LEGGE LA PRIMA COSA CHE AVREBBE DOVUTO FARE IL VETERINARIO PROFESSIONISTA E' CHIEDERE A CHI APPARTENEVA  IL CANE, VERIFICARE IL CHIP , LE  INFORMARE FORZE DELL'ORDINE, L' ORDINE DEI VETERINARI  OLTRE CHE L'ASP DI COMPETENZA.
  LA VETERINARIA CHE HA "CURATO" IN SICILIA IL CANE  SA CHE ESISTONO BRAVISSIMI SUOI COLLEGHI CHE POTEVANO PRENDERSI CURA DEL PICCOLO SENZA DOVERLO SOTTOPORRE ALLO STRESS DEL VIAGGIO ED A QUESTO ABUSO MEDIATICO CHE CERTI SOGGETTI HANNO INFLITTO A QUELLA CREATURA.

IN ULTIMO NON CI INTERESSA CHI E COME SI E' RIUSCITI A FARE VIAGGIARE IL CANE IN CABINA, NON E' MERITO DI NESSUNO,  SE NECESSARIO IL TRASPORTO DEL CANE, E' DOVERE DI UNA COMPAGNIA  SERIA GARANTIRE  CHE UN ANIMALE  IN QUELLE CONDIZIONI NON RISCHIASSE VIAGGIANDO IN STIVA. 
PERCHè TANTI MELLIFUI RINGRAZIAMENTI? MANCANZA DI ARGOMENTAZIONI SERIE E VALIDE SUL CASO??
BASTA CON GLI SDOLCINATI, IPOCRITI RINGRAZIAMENTI  A COMANDANTI ED ALTRI!!

IL CANE , IL SUO STATO DI SALUTE, LE SUE CONDIZIONI GRAVI, LA SUA SOFFERENZA  ERANO E SONO ANCORA OGGI LA SOLA COSA IMPORTANTE!!

IN TUTTO QUESTO TEATRINO  SUL POVERO CANE CHE ANCORA SOFFRE E SOFFRIRA', CHE TUTTI AMIAMO E  SOFFRIAMO PER LUI,   MANCA UN TASSELLO:  L'ARTICOLO DELLA GIORNALISTA PADANA , RAZZISTA,  CHE  PER L'ENNESIMA VOLTA INFANGHERA' I SICILIANI CON NOTIZIE RUBATE QUI E LA' NEL WEB E NELLE NOTE DI CHI  SI ESPONE IN PRIMA PERSONA. UNA GIORNALISTA CHE SI DEFINISCE D'INCHIESTA E NON E' MAI VENUTA A VISITARE UN CANILE DEL PROFONDO SUD MA NE PARLA!!
SEMPRE IN NOME DELLA DEONTOLOGIA???

SPERO SOLO CHE QUEL CUCCIOLONE SAPPIA PERDONARE:
  CHI LO HA  RIDOTTO COSI' O CHI NON LO HA SAPUTO CURARE A  SEGUITO DI EVENTUALE INCIDENTE;
 CHI LO HA NASCOSTO PER GIORNI DOPO IL c.d. " ritrovamento";
CHI LO HA SOTTOPOSTO AD UN INUTILE VIAGGIO , LE CURE  POTEVANO ESSERE PRATICATE  E L'INTERVENTO ESEGUITO ANCHE IN SICILIA!
CHI PER BASSEZZA D'ANIMO OSTENTA RICCHEZZA ED HA INVECE CHIESTO IN FB LENZUOLA E CIBO PER LUI!!
CHI HA SUBITO POSTATO IBAN E POSTAPAY PER AIUTARE IL CUCCIOLONE !
  CHI SIN DAL PRIMPO MOMENTO HA PENSATO DI FARSI PUBBLICITA' ATTRAVERSO QUESTA GRAVE SOFFERENZA E QUESTA DIFFAMAZIONE  GENERALIZZATA CHE COLPISCE ANCHE I SICILIANI ONESTI ED AMANTI DEGLI ANIMALI.
IN QUESTA FOTO LA CHIAVE DEL CASO.

4 commenti:

  1. Quando l'incarico di effettuare le indagini deriva da un mandato della Procura, come in questo caso, le Guardie Zoofile hanno gli stessi poteri della Polizia Giudiziaria, con conseguenti spazi di manovra per le indagini.
    Lara Vento

    RispondiElimina
  2. maria elena caligiore26 marzo 2011 15:20

    @Lara,salve, premetto che ho grande rispetto per le Guardie zoofile che hanno conseguito tale qualifica dopo aver frequentato seriamente un corso di preparazione, dopo un serio tirocinio e dopo aver superato le prove d'esame e sopratutto dopo il loro riconoscimento da parte della Prefettura di competenza.
    Non stimo certamente quelle che stando a casa sedute in poltrona hanno ricevuto tale qualifica dal loro presidente di associazione di turno e se lo scrivo è perchè posso certamente dire che a me era stato proposto tale titolo se solo mi fossi iscritta ad una associazione e se solo avessi chiesto di ottenerlo senza mai aver frequentato una lezione!!!
    Accade in Sicilia!!!
    Questa poca serieta' mette un pesante ipoteca sulle Guardie Zoofile in generale...ma le eccezioni e le persone serie non mancano.
    Ma veniamo al problema che tu/lei pone e precisamente mi piacerebbe conoscere quale normativa ha sancito che le guardie zoofile possano condurre indagini per poi fare infliggere una sanzione penale o amministrativa ad un maltrattatore di animali?
    A me risulta che possono intervenire preventivamente sequestrando il cane maltrattato e quindi avendo la prova del maltrattamento. Nel caso del cane Dream siamo di fronte ad un caso molto complesso di omissioni , di inspiegabile sequestro del cane per alcuni giorni dopo averne dato notizia del ritrovamento e dell'amputazione delle tre zampe e dopo aver mostrato foto del cane in quelle terrificanti condizioni.
    Qui siamo di fronte ad omissione di cure pre -ritrovamento e post ritrovamento e si evince da ciò che Serena Augello affermava nella sua nota ed al telefono quando mi ha detto che il cane era presso amici e che non lo portava da un veterinario perchè sarebbero saprite le prove del crimine! Ma tenerlo in quelle condizioni presso amici e non presso una clinica veterinaria non è forse anche questo comportamento un maltrattamento?
    Non crede che siamo di fronte ad un maltrattamento per grave condotta omissiva?
    E lo stress al quale persone appartenenti ad associazioni animaliste hanno sottoposto il cane facendolo viaggiare?
    Chi ha deciso di portare via il cane sottoponendolo ad ulteriore stress?
    Chi si è potuto assumere la responsabilità di fare viaggiare un cane in quelle condizioni e senza un regolare microchip che pare sia stato apposto poi a Bologna?
    E se ne aveva uno in precedenza chi può darne conferma?

    Nel web vi sono diverse critiche a questa scelta della Procura di affidare all'ENPA di Catania le indagini del caso, pone grande preoccupazione considerato certi esponenti animalisti e certi impostori che si presentano come garanti dei diritti degli animali. Personalmente sono anche io perplessa ma il mio parere conta poco.
    Comunque cosa diversa sarebbe stato se la procura avesse affidato il cane alle cure di un'associazione che lo seguisse nel calvario che sta vivendo ed in quello che lo aspetta.
    Personalmente non ho alcuna informazione formale di tale mandato da parte della Procura (di quale procura poi ? di Ragusa? di Catania?) In ultimo non mi risulta che tra la Polizia Giudiziaria cioè quella che conduce le indaguni vi siano le guardie Zoofile. Forse sono state indicate come persone esperte del settore e allora è qualcosa di diverso.
    Personalmente spero che su questo caso vengano date a TUTTI , tutte le informazioni con massima trasparenza e tempestivita'.

    RispondiElimina
  3. Elena, le Sue/Tue perplessità sono condivisibili. Io sottolineavo solo un aspetto giuridico. Le critiche del web, invece, non mi interessano granchè. Anche questo blog è demonizzato e infangato nel web, ma non per questo io credo a quello che scrivono gli altri. Lo leggo e mi faccio un'opinione mia. Spero di riuscirci anche per la storia di questo cane. In questo momento non riesco a farmi nessuna idea perchè non ci sono, per me ovvio, sufficienti informazioni. Spero che nel futuro si faccia chiarezza.
    Lara Vento

    RispondiElimina
  4. che fine avrà fatto il cane dream? a che punto starà con le cure? a che punto starà il conto corrente su cui la gente ha versato soldi, nonostante tutte le cure fino a che se ne è avuta notizia sono state gentilmente offerte? (veterinario a bologna, viaggio alitalia, ecc ecc)..chi sarà ora il proprietario del cane visto il doppio microchip? dalle ultime info (aprile 2011) parrebbe trovarsi in emilia romagna per la riabilitazione, e si ringrazia tantissimo chi ha partecipato pagando le spese, ma sta gente saprà che fine hanno fatto i loro soldi e il cane? o come al solito sull'onda dell'indignazione si raccoglie ma poi si lascia scivolare via che è meglio? come al solito anche qui è finita così. certo che avanti con la trasparenza e la serità delle cose. il peggio è che la gente prima s'indigna (ma paga) e poi si dimentica... basta far passare il tempo e poi tutto si sistema, cioè chi lo gestisce con i soldi degli altri può avere carta bianca su qualsiasi cosa. come sarà stato sistemato dream? avranno poi sporto denuncia presso il sadico da cui le "eroine" lo hanno salvato?
    naaa...

    RispondiElimina