C'era una volta, là/ dalle parti di Chissà,/ il paese dei bugiardi./ In quel paese nessuno/ diceva la verità,/ non chiamavano col suo nome/ nemmeno la cicoria:/ la bugia era obbligatoria./ Quando spuntava il sole/ c'era subito uno pronto/ a dire: "Che bel tramonto!"/ Di sera, se la luna/ faceva più chiaro/ di un faro,/ si lagnava la gente:/ "Ohibò, che notte bruna,/ non ci si vede niente"./ Se ridevi ti compativano:/ "Poveraccio, peccato,/ che gli sarà mai capitato/ di male?"/ Se piangevi: "Che tipo originale,/ sempre allegro, sempre in festa./ Deve avere i milioni nella testa"./ Chiamavano acqua il vino,/ seggiola il tavolino/ e tutte le parole/ le rovesciavano per benino./ Fare diverso non era permesso,/ ma c'erano tanto abituati/ che si capivano lo stesso. / Un giorno in quel paese/ capitò un povero ometto/ che il codice dei bugiardi/ non l'aveva mai letto,/ e senza tanti riguardi/ se ne andava intorno/ chiamando giorno il giorno/ e pera la pera,/ e non diceva una parola/ che non fosse vera. / Dall'oggi al domani/ lo fecero pigliare/ dall'acchiappacani/ e chiudere al manicomio./ "E' matto da legare:/ dice sempre la verità"./ "Ma no, ma via, ma và ..."/ "Parola d'onore:/ è un caso interessante,/ verranno da distante/ cinquecento e un professore/ per studiargli il cervello ..."/ La strana malattia/ fu descritta in trentatre puntate/ sulla "Gazzetta della bugia"./ Infine per contentare/ la curiosità popolare/ l'Uomo-che-diceva-la-verità/ fu esposto a pagamento/ nel "giardino zoo-illogico"/ (anche quel nome avevano rovesciato ...)/ in una gabbia di cemento armato./ Figurarsi la ressa./ Ma questo non interessa./ Cosa più sbalorditiva,/ la malattia si rivelò infettiva, / e un po' alla volta in tutta la città/ si diffuse il bacillo/ della verità./ Dottori, poliziotti, autorità/ tentarono il possibile/ per frenare l'epidemia./ Macché, niente da fare./ Dal più vecchio al più piccolino/ la gente ormai diceva/ pane al pane, vino al vino,/ bianco al bianco, nero al nero:/ liberò il prigioniero,/ lo elesse presidente,/ e chi non mi crede/ non ha capito niente.


(Gianni Rodari, Il paese dei bugiardi, Le favole a rovescio).

giovedì 17 marzo 2011

METODI ALTERNATIVI PER L'UCCISIONE DI VAMPIRI

COME SI UCCIDONO I VAMPIRI

pubblicata da Alma Galli il giorno mercoledì 16 marzo 2011 alle ore 20.38
Personalmente subisco da tempo diffamazioni pesanti fatte da Rosanna Marani  in rappresentanza dell'associazione di cui è vicepresidente Chiliamacisegua. Ora questa  segnalazione alla Procura di Milano insieme a vari altri meritevoli di cotanto onore,  tutti gentilmente  e  amabilmente identificati come vampiri a cui fissare un cuneo nel cuore......
Ecco ora cosa viene pubblicato, legittimo domandarsi: chi diffama? Chi si rivolge ad un comportamento violento?
"Chiliamacisegua in seguito alle numerose diffamazioni ricevute soprattutto ma non solo, per la pubblicazione del suo Calendario, ha fatto ricorso alle autorità giudiziarie della Procura della Repubblica di Milano, per tutelare la sua immagine e l’immagine di tutti i suoi soci e sostenitori, per segnalare i comportamenti ingiuriosi della Sig.ra Maria Elena Caligiore, de IL PONTE , un settimanale siciliano con cui la Sig.ra Caligiore collabora, della Sig.ra Marcella Palazzo, della Sig.ra Alma Galli , della Sig.ra Tiziana Pagini, della Associazione Centopercentoanimalisti, di Federfauna, delle Sig.re Loredana Pronio, neo presidente di Federfida, della Sig.ra Patrizia Marciano, della Sig.ra Jo Fiori, del Sig. Emanuele Micelli, presidente di Pro Loco di Avetrana, de La VOCE DI MANDURIA, testata giornalistica pugliese.
Chiliamacisegua non ha finito, in preparazione gli ultimi esposti per fissare come un cuneo nel cuore del vampiro che succhia energie, tempo, fatica e amarezza, un punto fermo, per dire basta a questa lapidazione nei suoi confronti."

Ma com'è sig.ra Marani,  lei usa google solo per diffamare, solo per rintracciare colpevoli quanto ipotetici legami tra me e Federfauna  o tra me ed una mostruosa astrologia e non lo usa per cercare metodi alternativi  e meno cruenti per risolvere il problema dei vampiri?  Ma lo sà che  Wikipedia  dice che servono allo scopo anche la rosa selvatica, il biancospino, i crocefissi, l'acqua santa, l'aglio o uno specchio..... però bisogna evitare di guardarcisi dentro....
Oppure se vuole fare le cose alla grande , una botta di vita,  impalarci attraverso la bocca, come si fà in Germania, sappiamo che loro sono più avanti....
"Potenziali vampiri venivano spesso impalati attraverso il cuore, ad eccezione di Russia e Germania, dove venivano impalati attraverso la bocca[42][43]" http://it.wikipedia.org/wiki/Vampiro#Etimologia
Alma Galli

4 commenti:

  1. L'aggressività dentota sempre altro... chi si abbassa a questi comportamenti deve avere dei seri problemi. Si faccia curare da un bravo medico "signora" e lasci in pace chi cerca la verità e difende veramente i più deboli.

    RispondiElimina
  2. cane sciolto anti-traffico17 marzo 2011 14:48

    chiliamacisegua e la famigerata "romarina" che ben conosciamo. tutto questo perchè? per le critiche allo squallido calendario in "memoria" di Sarah Scazzi sfruttando i cani randagi e l'"affaire" del mai paventato (se non nelle parole dell'ingenuo fratello Claudio) canile di Avetrana.
    Con la delicatezza degli impalatori teteski (sarà un caso???) non si è aspettato nemmeno che si sia raffreddato il cadavere. Sinceramente io non ho mai visto una tale indecenza e sfruttamento della rialta mediatica... eh si che si è parlato più di questo che della povera Sarah, forse che qualcosa potesse balenare nel cervello? Macchè! bisognava arrivare per primi evidentemente. per fortuna se ne è accorto tutto il mondo civile e la magra figura rimediata ha fatto il resto. Ora sarebbe opportuno che di principio foste proprio voi di chiliamaèmegliochelascistare a non perdere tempo... tanti di soldi e agganci politici ne avete a iosa e allora non sarebbe forse il caso che li usaste per aiutare gli animali A CASA LORO invece che per denunciare chiunque ha un'opinione diversa dalla vostra? probabilmente siete i primi ad averne di tempo da perdere, quindi avanti, mettetevi in coda... e .. auguri!

    RispondiElimina
  3. Il solito comunicato scipito che ha effetto solo sulle menti spente di chi crede ancora ad un animalismo fatto di internet e non di aiuto agli animali. Proclami, sempre strutturati nello stesso modo. Dopo un po' di anni non fanno più effetto e non stupiscono nemmeno più. Un po' di volontariato nei rifugi, questo si che stupirebbe! Ma non è di questo mondo, soprattutto se chi parla, e scrive, ha un cane di pura razza in braccio. I meticci, sciancati e storpi, ciechi e malati, pigliateveli voi! La signora il cane ce l'ha... di razza.
    LAra Vento

    RispondiElimina
  4. Ciao, seguo questo blog con grande interesse. Vivo a Pola, Croazia ed e gia da tempo che scrivo su FB ( sos abandoned pets ) contro i massivi trasporti di cani e gatti randaggi dai asili croati verso la ( indovinate dove? ) Germania! E una cosa tremenda, stano portando migliaia di cani e gatti da Croatia, Serbia, Bosnia, Ungaria, Italia....Ma dove li portano??! Che ne fanno se i azili tedesci al livello nazionale sono pieni zeppi.
    Sto cercando di trovare un datto sicuro che provi che almeno un cane e finito nel mercato nerro del laboratori illegali. Ho bisogno di informazioni. Forse qualcuno di voi che scrivete questo blog mi puo contatare via Facebook? Sarei molto lieta.
    Miriam Kervatin
    Grazie, Miriam Kervatin

    RispondiElimina