C'era una volta, là/ dalle parti di Chissà,/ il paese dei bugiardi./ In quel paese nessuno/ diceva la verità,/ non chiamavano col suo nome/ nemmeno la cicoria:/ la bugia era obbligatoria./ Quando spuntava il sole/ c'era subito uno pronto/ a dire: "Che bel tramonto!"/ Di sera, se la luna/ faceva più chiaro/ di un faro,/ si lagnava la gente:/ "Ohibò, che notte bruna,/ non ci si vede niente"./ Se ridevi ti compativano:/ "Poveraccio, peccato,/ che gli sarà mai capitato/ di male?"/ Se piangevi: "Che tipo originale,/ sempre allegro, sempre in festa./ Deve avere i milioni nella testa"./ Chiamavano acqua il vino,/ seggiola il tavolino/ e tutte le parole/ le rovesciavano per benino./ Fare diverso non era permesso,/ ma c'erano tanto abituati/ che si capivano lo stesso. / Un giorno in quel paese/ capitò un povero ometto/ che il codice dei bugiardi/ non l'aveva mai letto,/ e senza tanti riguardi/ se ne andava intorno/ chiamando giorno il giorno/ e pera la pera,/ e non diceva una parola/ che non fosse vera. / Dall'oggi al domani/ lo fecero pigliare/ dall'acchiappacani/ e chiudere al manicomio./ "E' matto da legare:/ dice sempre la verità"./ "Ma no, ma via, ma và ..."/ "Parola d'onore:/ è un caso interessante,/ verranno da distante/ cinquecento e un professore/ per studiargli il cervello ..."/ La strana malattia/ fu descritta in trentatre puntate/ sulla "Gazzetta della bugia"./ Infine per contentare/ la curiosità popolare/ l'Uomo-che-diceva-la-verità/ fu esposto a pagamento/ nel "giardino zoo-illogico"/ (anche quel nome avevano rovesciato ...)/ in una gabbia di cemento armato./ Figurarsi la ressa./ Ma questo non interessa./ Cosa più sbalorditiva,/ la malattia si rivelò infettiva, / e un po' alla volta in tutta la città/ si diffuse il bacillo/ della verità./ Dottori, poliziotti, autorità/ tentarono il possibile/ per frenare l'epidemia./ Macché, niente da fare./ Dal più vecchio al più piccolino/ la gente ormai diceva/ pane al pane, vino al vino,/ bianco al bianco, nero al nero:/ liberò il prigioniero,/ lo elesse presidente,/ e chi non mi crede/ non ha capito niente.


(Gianni Rodari, Il paese dei bugiardi, Le favole a rovescio).

mercoledì 19 gennaio 2011

GRAZIE ALLE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE, I CANI DI RIETI SONO VENDUTI IN GERMANIA



Giovedi 20 gennaio ho aggiornato aggiungendo QUATTRO cani messi in vendita su Zerg Portale
 Martedi 18 gennaio alle ore 14.39, è pubblicato l'aggiornamento con una nota su facebook per i cani di Rieti di Elisabetta Gregori, una delle firmatarie del "protocollo d'intesa" con Hundepfoten in Not.
L'AGGIORNAMENTO CHE SEGUE E' INQUALIFICABILE, SI DICONO "PRENOTATI" CANI CHE SONO GIA' IN VENDITA IN GERMANIA E DEGLI ALTRI "PRENOTATI" NON SI DICE CHE LO SONO MA IN GERMANIA, QUINDI QUESTA STORIA NASCE DAL FATTO CHE QUESTE PERSONE CONSIDERANO DEPORTAZIONE SPOSTARE I CANI IN UN ALTRO CANILE IN ITALIA, MAGARI VICINO A QUELLO IN CUI SI TROVANOMENTRE  VENDERLI IN GERMANIA  PER LO PIU' AI LABORATORI E IN OGNI CASO, A CHIUNQUE LI COMPERI, NON E' DEPORTAZIONE. QUESTO UN'ALTRO TERRIFICANTE RISULTATO DELLO STRAPOTERE DELLE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE ITALIANE CHE TRADISCONO IL LORO MANDATO 

AGGIORNAMENTO 17.01.2011 - IL CANILE DI RIETI CHIUDE FRA UN MESE!!! AIUTATECI A SALVARE 150 CANI...

pubblicata da Ulmino Per Rieti il giorno martedì 18 gennaio 2011 alle ore 14.39
SIAMO A QUASI 100 CANI PRENOTATI, ALCUNI DEI QUALI GIà PORTATI A DESTINAZIONE!!! ORA LA FACCENDA SI FA SERIA PERCHè CI VOGLIONO RIFUGI CORAGGIOSI PER OSPITARE I RIMANENTI E, ANCHE SE ABBIAMO GIà AVUTO ALCUNE OFFERTE MERAVIGLIOSE PER QUALCHE CANE DIFFICILE NE RIMANGONO MOLTI, COMPRESI I "MORDACI"...  DOBBIAMO RIUSCIRCI MA NON POSSIAMO FARLO SENZA IL VOSTRO AIUTO...
DUE COMUNICAZIONI "DI SERVIZIO":

- PER SEMPLIFICARE LA CONSULTAZIONE DEI CANI RIMASTI ABBIAMO DECISO DI CREARE UN ENNESIMO ALBUM


IN CUI ABBIAMO SPOSTATO I "PRENOTATI" IN MODO DA LASCIARE NEGLI ALTRI ALBUM  SOLO I CANI "DISPONIBILI" (CIOè QUELLI CHE PROPRIO NON VUOLE NESSUNO...). IN REALTà FRA I "DISPONIBILI" CI SAREBBE QUALCUNO PER CUI STIAMO DEFINENDO LA POSSIBILITà DI STALLO O ADDIRITTURA ADOZIONE, MA NON AVENDO ANCORA LA CERTEZZA ASSOLUTA PER ORA NON POSSIAMO METTERE LA SOSPIRATA "P" E SPOSTARLI...

- ALCUNE PERSONE CI HANNO CONTATTATI PER OFFRIRE UN AIUTO ECONOMICO: FORSE è ARRIVATO IL MOMENTO DI ACCETTARLO... NON PRENDIAMO NEANCHE IN CONSIDERAZIONE I COSTI DELLE TELEFONATE, DEI VIAGGI IN CANILE O DEI NOSTRI VIAGGI PERSONALI IN CUI APPROFITTIAMO PER PORTARE CANI IN POSTI VICINI ALLE NOSTRE DESTINAZIONI, MA I COSTI PER I VIAGGI "IMPORTANTI" (CIOè CON AFFITTO DEL FURGONE E SPOSTAMENTI PER LO PIù AL NORD ITALIA), QUELLI DEI PRELIEVI PER LA LEISHMANIA OBBLIGATORI PER ALCUNI RIFUGI E ALTRE SPESE VETERINARIE (PER ESEMPIO ABBIAMO DOVUTO FARE UN PICCOLO INTERVENTO A SOFIA PER ESTRARLE UN FORASACCO DALL'ORECCHIO E ABBIAMO DOVUTO RICOVERARE BITTER PER ACCERTAMENTI) COMINCIANO A PESARE... AL MOMENTO ABBIAMO RICEVUTO UNA DONAZIONE DI 2.000,00 EURO PER COPRIRE QUESTE SPESE E SPERIAMO CHE SIANO SUFFICIENTI (PER ORA IL TOTALE DEI COSTI SOSTENUTI O DA SOSTENERE CON CERTEZZA è DI CIRCA 1.500,00 EURO), MA APPENA POTREMO "RESPIRARE" FAREMO UN ELENCO SIA DELLE NOSTRE SPESE CHE DI RIFUGI E VOLONTARI CHE STANNO OSPITANDO I CANI DI RIETI E POTREBBERO AVER BISOGNO DI SUPPORTO ECONOMICO SOPRATTUTTO PER CURARLI.

PER STASERA DOVREBBE ESSERE TUTTO, CONTINUATE A DIFFONDERE!!!
GRAZIE A TUTTI,
BETTY


ANDANDO AL LINK SI VEDONO I "PRENOTATI"

DI SEGUITO LA FOTO DI ALCUNI  CANI PUBBLICATI NELL' ELENCO DEI PRENOTATI E GIA' IN VENDITA IN GERMANIA, ALCUNI PUBBLICATI COL PREZZO, ALTRI NO.

TATO
VISPA
SEILA
BACIO
BUZZ

MIZZY
ORAZIO
LUCE

ROSSA
BUNNY 
PALLINA
ZEUS
NELLA
GEGIA
FROLLA
GOLIA
LUCA
LINO
BETTA
PICCHIO
INES
JAZZ
MOKA
STOPPINO
FIOCCO
KIMBO

KIA
DALIA
KURT
JUMPINO
LUPOTTO
IRIS
PUPO
MARS
PUEBLO

DA QUESTO ELENCO NE MANCANO ALTRI GIA' PUBBLICATI  IN VENDITA SU ZERG PORTALE, ALTRI ANCORA NON QUI PRESENTI,SONO PUBBLICATI SU HUNDE IN SUDITALIEN E PARTE SONO NELL'ARTICOLO PRECEDENTE A QUESTO SUI CANI DEPORTATI E VENDUTI IN GERMANIA,
EMERGE CHIARAMENTE CHE LE "PRENOTAZIONI" DEI CANI DI RIETI, ALTRO NON SONO CHE CESSIONE DI CANI A CHI IN GERMANIA LI COMMERCIA.
NATURALMENTE IN SILENZIOSO E COMPLICE ASSENSO E' DATO A QUESTA OPERAZIONE DA TUTTE LE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE,  POICHE' NESSUNA DI ESSE PARLA DEL FATTO CHE VIENE ANZI RIVENDUTO COME OPERA BUONA COSTRUITA SUL GRANDE IMPEGNO DI CERTI SOGGETTI.
IN QUESTA MANIPOLAZIONE DELLA REALTA', ASSOCIAZIONI ANIMALISTE  ITALIANE  E TEDESCHE  CONVERGONO IN UNA FELICE E PRODUTTIVA RECIPROCA COMPRENSIONE CHE SI MANIFESTA IN UN TOTALE INNO ALLA FALSITA' CON LA RECITAZIONE DA ENTRAMBE LE PARTI, DELLA LITANIA DELLA LEGGE SULLA  PRIVACY, PER CUI NON SI POSSONO DIRE CHI SIANO GLI ADOTTANTI.
COSI' TUTTO FINISCE TRA CONVENIENTI CONFUSIONI E PASSAGGI DI MANO (CASE FAMIGLIA, OVVERO STALLI), NEGLI OSPITALI LABORATORI D'OLTRALPE DOVE IL METICCIO E' MOLTO APPREZZATO PER CARATTERISTICHE DIFFICILMENTE RINTRACCIABILI IN CANI ALLEVATI APPOSTA PER LA VIVISEZIONE.
Alma Galli

AGGIORNAMENTO 20 GENNAIO
SONO PUBBLICATI SU ZERG PORTALE ALTRI DUE CANI DEL ELENCO DELLA NOTA
SONO:
IRIS MESSO IN VENDITA A 300 EURO

KURT, MESSO IN VENDITA A 270 EURO

MARTE, NON E' NELLA NOTA SOPRA, MA E' DI RIETI ED E' STATO PUBBLICATO OGGI AL COSTO DI 270 EURO

LUPOTTO  IN VENDITA PER 270 EURO

VEDREMO NEI PROSSIMI GIORNI QUANTI ALTRI SI AGGIUNGERANNO A QUESTO VERGOGNOSO ELENCO, CERTO PER CHI SA' PROVARE VERGOGNA.....
Alma Galli

34 commenti:

  1. CHE VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    VENDUTI PER QUATTRO SOLDI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Leal Biella. Sinceramente perplessi ma speranzosi per una diversa realtà dei fatti. Approfondiremo l'argomento attraverso contatti direttamente in Germania per capire se i cani stanno bene o se sono stati fatti oggetto di un traffico illegale o legale ma moralmente deprecabile. Se avete ulteriori notizie e soprattutto materiale che attesti le affermazioni emerse nella ricostruzione, vi preghiamo di inviarcele o prendere contato con noi presso lealbiella@libero.it , su Facebook Lealbiella , 3314777533.

    RispondiElimina
  3. @lealbiellati
    quanto scrivo è noto da tempo e vecchia la diatriba per cui i cani andrebbero tutti in ottime famiglie, cosa impossibile dato che i cani vengono portati in Germania in enorme quantità da tutti i paesi dì Europa ed anche da paesi asiatici. Le uniche informazioni serie consistono ora nel dare gli indirizzi delle famiglie adottanti dei cani e questo anche per i tantissimi altri cani cani che dall'Italia partono verso la Germania ma soprattutto verso un destino ignoto, risposte che, in quanto LEAL, forse erano da cercare attivamente da tempo, bloccando in attesa di risposte che MAI SONO STATE DATE, l'uscita di tanti cani dal paese.
    Le ulteriori informazioni le hanno e le avranno gli organi competenti, in ogni caso resta la LICENZA DI COMMERCIO DI CANI E GATTI delle organizzazioni tedesche ed i tanti MANCATI CONTROLLI SULLA TRACCIABILITA, fatto di estrema gravità'emerso e confermato dalle indagini di Charity
    http://trafficidianimali.blogspot.com/2010/12/germaniaorganizzazioni-animaliste_3852.html
    Otre a questo resta il fatto innegabile, che i cani sono messi in vendita, che poi il fatto sia proposto come rimborso spese, è una scelta strategica di commercio del venditore, ugualmente i negozianti potrebbero parlare di rimborso spese degli affitti dei negozi....

    RispondiElimina
  4. che scifffooooooooooooooooooooooooooooo ma che gente sta in questo mondo....spero che un giorno finisca il mondo rimandano solo animali.....finalmente felice e sanza traditori a 2 zamppeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  5. ancora con questa storia, ma alma galli non ha vergogna?????
    dove sono i documenti, le prove, le denunce a tutto questo???
    se fosse vero, il nostro governo avrebbe già provveduto ad aprire un'inchiesta.....
    basta fango....basta

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. anonimo, ALMA GALLI, non solo non si vergogna ma farà di tutto per portare fino in fondo una grande chiarezza e pulizia sull'attuale realtà dell'animalismo in Italia e se tu non fossi una persona di nessun valore, per insultare metteresti NOME E COGNOME così come faccio io....di gente come te è pieno questo ambiente e i risultati si vedono, IN OGNI CASO TRANQUILLA CHE INCHIESTE SONO IN CORSO ED IL PROTOCOLLO D'INTESA E' DEPOSITATO IN DUE PROCURE IN UN'INDAGINE SUI TRAFFICI IN ITALIA.
    Sò perfettamente cosa rischio andando CONTRO UN MERCATO COSI' ECONOMICAMENTE IMPORTANTE, MA NON PENSATE DI INTIMIDIRMI

    RispondiElimina
  8. dove sono le prove???? ma stiamo scherzando... è pieno di prove fotografiche....
    chi non ammette l'evidenza dimostra di essere complice...

    RispondiElimina
  9. ilnostro governo purtroppo, speso non vede e più spesso non vuol vedere... quando un traffico arriva a interessi importanti difficilmente viene "disturbato".. troppi pezzi grossi implicati a questo punto..

    RispondiElimina
  10. ci sono animalisti buoni e animalisti "cattivi"... gli animalisti cattivi sono quelli che speculano sugli animali, creano giri di denaro e di affari e soprattutto, ipocritamente, giocano sulla buona fede delle persone ingannandole... frode frode frode frode

    RispondiElimina
  11. io vorrei sapere I NOMI E I COGNOMI DI CHI TRASFERISCE QUESTI CANI E SOPRATUTTO CHI LI POSTA SUI SITI TEDESCHI. CHI TRASPORTA QUESTI CANI? PERCHE DEVONO ANDARE IN GERMANIA PER TROVARE CASA?? XKE NOI CI DOBBIAMO SOBBARCARE I CANI SPAGNOLI E I NOSTRI LI MANDIAMO A MORIRE ALL'ESTERO??? IO VOGLIO RISPOSTE.

    RispondiElimina
  12. Rachele, se cerchi in rete trovi anche chi si occupa dei trasferimenti. Mi meraviglia chi chiede ancora di sapere nome e cognome di chi ha in custodia i cani all'estero... Si sà che si celano sempre dietro la scusa della privacy. Spero che presto la verità di questo lurido commercio a danno dei nostri randagi, dei nostri cani rubati ed anche dei gatti finisca. Sia in Germania sia in Svizzera ci vuole la licenza per il commercio per importare i nostri randagi e quindi basta chiedere prove, prove di che? Se negli altri paesi è lecito (meglio: è obbligatorio avere la licenza di commercio di vertebrati) che le associazioni li vendono, che altre prove ci vogliono????

    RispondiElimina
  13. le prove non mancano, purtroppo. basta vedere le foto qui sopra... o no?????? speculazioni e traffici illeciti sono all'ordine del giorno, ma tant'è... la connivenza di chi dovrebbe invece controllare affossa ogni indagine.. ci vogliono mangiare tutti, sulla pelle di questi già scheletrici cani...

    RispondiElimina
  14. Sono anni che accadono questi spostamenti e l'interesse primario nazionale, regionale, provinciale e comunale è solo quello di mettere a disposizione più animali possibili. Nessuno si chiede come può una sola nazione incamerare con felici adozioni milioni di animali che arrivano da un'infinità di altri paesi? Ma chi mai vogliono prendere per i fondelli? Essenziale è sbaraccare dimenticandosi del tutto il benessere animale e la rintracciabilità dello stesso. Sia chiaro che in quella Nazione non esiste alcuna anagrafe canina obbligatoria: ed allora dove va a finire la rintracciabilità?

    RispondiElimina
  15. da autodidatta ne ho trovati di questi nomi basta girare su e giu sul web.SE LI HO TROVATI IO CHE NON SONO PARENTE DI TOM PONZI NE DI POIROT,CHE VOGLIAMO LA PAPPA PRONTA.ED IO NON SONO DEL MESTIERE.e che si fa finta.PIU DI UNA VOLTA ho trovato ass che per convenienza ,hanno contatti con sti personaggi.UNA DELLE QUALI E ANDATA PERSINO DALLA DALLA CHIESA A FORUM BAU con la sua degna aiutante.MA FATEMI UN PIACERE. c e un sito che da anni pubblicizza le adozioni estere le elenca pure.i tedeschi vendono i cani con la scusa della tassa di adozione,i piu belli e qui li hanno gratis o quasi.GLI ALTRI hanno una collocazione presso tutte quelle fabbriche abbondanti in germania e paesi similari.. il ns governo fa leggicole per gabbare i polli che ci credono.NON SI METTONO CERTAMENTE CONTRO I COLOSSI CHE GOVERNANO IL MONDO,UNO DEI QUALI E QUELLO FARMACEUTICO ,OLTRE A BANCHE E PETROLIERI.bastava sentire quel pazzoide criminale di quel chirurgo che ha ucciso a martellate per 30 secondi(secondo lui pochi)UN CONIGLIO e diceva che si è sempre fatto e che i ragazzi italiani sono bamboccioniSE SI INFASTIDISCONO A VEDERE CIO.Violenza gratuita che è d uso ormai.La colpa è dei collaborazionisti italiani.Li lasciano entrare nei canili ,con la scusa di aiuto e poi i cani partono a migliaia.Ci sarebbero piu cani che persone in Germania.I tedeschi sono affaristi,poco sentimentali della serie"quà la vacca quà i soldi".Li conosco bene.Chiaramente non si sta dicendo che tutti i tedeschi sono cosi'sarebbe come dire che tutti gli italiani son collaborazionisti.Ma nessuno capisce che anche durante l occupazione facevano la stessa mossa? mandavano ai campi di lavcro ,CHE ERANO DEI LAGER e spacciavano per doccie le camere a gas.STIAMO ATTENTI,a chi tocca tra poco? Finiti i cani?Per la lobby farmaceutica le sperimetazioni sono indispensabili,ma non per curare la gente,ma accrescere il lor potere..svegliamoci una volta per tutte.Gli art sono quasi tutti qui allegati e ce ne sono tante di ste persone.Si infilano in mezzo a questi continui spostamenti di cani e via.BELLSSIMA ADOZIONE bellissima famiglia.POI VEDIAMO FOTO IN TERRITORIO TEDESCO.Le ass tedesche intervistate dicono che i loro cani sono tutti cattivi e non adottabili,STRANO.perche? Perche c e una legge che attacca una bella tassa a razze molossoide per limitarne l allevamento.I ns cani sono piu buoni.CHE RIDERE!! esiste anche la razza italian dei cani.TOH UN BOXER ITALIANO è diverso da uno nato in germania.CREDONO CHE SIAMO I SOLITI FESSI CREDULONI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.Io non lo sono.NON DANNO RISPOSTE CREDIBILI .Poi ti invitano la a vedere COSA? ti fanno vedere un cane che poi tu non conosci e ti dicono che è quello.VEDANO DI NON ESSERE OFFENSIVI,non siamo tutti idioti.POI CI SONO QUELLE PERSONCINE,CHE DICONO CHE NON VOGLIONO SAPERE,poi stanno male o sono tanto impegnate.Poi le trovi a collaborare con questa gente,perche gli dà cani fattrici e PER LORO SONO BRAVE PERSONE.ADDIRITTURA UNA DI QUESTE L HO VISTA ALLA TRASMISSIONE DELLA DELLA CHIESA CON LA SUA DEGNA AIUTANTE ITALIANA.Per piacere...chi fa finta di niente e ci commercia assieme NON E MENO COLPEVOLE DEI TEDESCHI,ANZI E PEGGIORE.la colpa la do agli italiani di m CHE FANNO STE COSE.altrimenti non succederebbero sti scempi.

    RispondiElimina
  16. Concordo anche con l'utlimo anonimo. Poi c'è da dir anche che:
    Con tutti i cani che hanno portato via negli anni, il randagismo dovrebbe essere stato debellato, aggiungendoci tutte le sterilizzazioni fatte a spese dei contribuenti... Invece, vengono in Italia a dirci che tutti i canili sono Lager, facendo pure un sito contro l'inferno dei canili lager in Italia....Certi stranieri addirittura si trasgeriscono in Italia per "proteggere" i cani randagi italiani...
    Basta, per favore basta

    RispondiElimina
  17. Che stupido sei! I soldi non sono per qualcuno ma per il viaggio! CHE STUPIDO...che bugie!!

    RispondiElimina
  18. TRAFFICANTE metti nome e cognome, DI DOVE SONO I CANI, e tieni le tue squallide, false affermazioni e i tuoi insulti per te, ti calzano troppo bene e non illuderti che l'anonimato non permetta di rintracciare un TRAFFICANTE

    RispondiElimina
  19. Certo, solo questo sapete dire, che stupido!! Stupido sarai tu, visto che siete considerati e siete a tutti gli effetti dei commercianti (leggi l'articolo 11 della legge tedesca sulla protezione animale) SIETE DEI COMMERCIANTI perché avete un GUADAGNO. Se raccogliete milioni di offerte, per quale motivo cedete i cani ad un prezzo fisso? Non prendeteci più in giro!! Basta.. diffamazioni, basta prese in giro ed attacchi !! CI sono centianaia di articoli tedeschi che riportano le stesse notizie: siete commercianti e trafficate illegalmente perché non rispettate le leggi!!

    RispondiElimina
  20. Smettete di prenderci in giro, usate prestanomi per tirar fuori cani dai canili, li prendete per strada, anche cani di quartiere, cani padronali e li fate sparire. Usate padrini di volo, prestanomi pure quelli!
    Vergognatevi!!

    RispondiElimina
  21. TRAFFICANTE.. tu quanto ti metti in tasca mensilmente con questa ignobile tratta?

    RispondiElimina
  22. TRAFFICANTE.. proprio tu parli di vergogna..?
    Giusto una faccia di bronzo come la tua, per non dire di peggio, può accusare di manipolare la verità. fa comodo, molto comodo accusare gli altri di dichiarare il falso per coprire le proprie malefatte. la gente comincia ad aprire gli occhi..e le orecchie. attenti a voi sporchi mercenari di povere creature..piano piano stiamo ricostruendo tutto il giro dei vostri sporchi traffici.

    RispondiElimina
  23. maria elena caligiore29 gennaio 2011 16:00

    Premetto che non mi piace discutere seppure in un blog con anonimi e non prendo in considerazione quanto scrivono perchè una persona che esprime il suo pensiero non ha motivo di stare in anonimato se crede in ciò che scrive.
    Ci vorrebbero invece tante Alma Galli che con coraggio, perseveranza e grande capacità riesce a mettere una dietro l'altra queste prove.
    A chi pensa che le fotografie non sono prove , si sbaglia. Le foto e altri indizi sono veri e propi dossier che dal punto di vita della giustizia per le indagini devono essere prese in grande considerazione. Un cane non può testimoniare ,la sua foto le sue caratteristiche, la sua provenienza e la sua sparizione sono fatti di grande importanza e dobbiamo allarmarci per ciò che sta accadendo nel nostro paese.
    Vagonate di cani partono mensilmente dal sud, dalla Puglia , dalla Sicilia e non sempre anzi, spesso, non si riesce a capire dove vanno a finire e stiamo diventando teritorio di transito per i cani spagnoli.
    Le Forze dell'ordine devono prendere queste informazioni ed avviare delle vere indagini per scoprire dove finiscono tanti cani e quale giro illegale di denaro si nasconde dietro le vagonate di creature che attraversano il territorio italiano dal sud verso il nord.

    RispondiElimina
  24. non è betty che manda i cani in germania. ricordate che Ulmin o è un rifugio per i cani di Canile. l'associazione tedesca è independente e agisce per contro suo!! Betty è solo un volontaria...Che fa il commune di Rieti?? Permettono gli associazioni....chi fa questo blog contro di Betty èveramente un bugiardo che non sa i fatti!!!! Ho adottato IO un cani di Rieti con l'aiuta di Betty. Non ho pagato NULLA. I cani non sono in vendita!!!!!!!!!!!! Se l'associazione tedesca chiede per i soldi è sono per il trasporto, sterilizaione, vaccinazione, etc. l'associazione non vende i cani per labrotori!! Nonostante che i cani di Rieti non sono buoni cani per vivisezione (sono contra!!)

    RispondiElimina
  25. Anonimo ripeti esattamente quanto dice Sarah May diffamandomi.

    I cani di Rieti sono ottimi per ogni uso come qualsiasi altro meticcio ma basterebbe che fossero documentate in modo attendibile le adozioni di tutti per togliere ogni dubbio. Invece di parole e diffamazioni, documenti con i dati degli adottanti e tutto si risolverebbe immediatamente e non si capisce perchè non lo facciate subito.
    La signora Elisabetta Gregori ha firmato il protocollo d'intesa quindi come gli altri firmatari ne è responsabile.
    I soldi sono gli utili del commercio come testimonia la legge che prevede appunto una licenza di commercio e se questa chiarezza vi infastidisce vuol dire che avete dei problemi.

    RispondiElimina
  26. Vivisezione o non vivisezione, non è qui il punto!!
    Se in Germania, come da art 11 legge prot. animale, le associazioni e le organizzazioni e le iniziative private che cedono animali, DEVONO avere la LICENZA per il COMMERCIO DI VERTEBRATI, perché per il legislatore tedesco incassano una somma per ogni cessione e quindi è equiparato al COMMERCIO, chi volete attaccare? La verità è questa!! Inutile dimenarsi con tante accuse ed infamie!! Chi è COMMERCIANTE vende a chi VUOLE, giustoo????
    Allora? Voi dareste i vostri randagi a dei commercianti???

    RispondiElimina
  27. ALMA GALLI, VOGLIO SOLO DIRTI DI VERGOGNARTI, E DI SMETTERLA CON LE SOLITE CALUGNE E INFAMIE, SULLE PERSONE CHE FANNO DEL BENE PER GLI ANIMALI. MI RIFERISCO ALLE STRONZATE, CHE HAI SCRITTO SULLA SONIA E SUL RIFUGIO EMMA, TI DEVI VERGOGNARE, E, VOGLIO SOLO DIRTI DI INFORMARTI MEGLIO SUI TUOI TESTIMONI VISTO CHE IL SIGNOR "ROLANDO" HA PRECEDENTI PENALI, E 10 ANNI DI CARCERE, PER COSE MOLTO GRAVI E "REVOLUTION_LUNA" LA CONOSCIAMO MOLTO BENE, E SAPPIAMO COME SI MANTIENE DA VIVERE.
    LE TUE INFAMIE, ALMA GALLI, NON CI LASCIANO INDIFFERENTI E IL RIFUGIO EMMA PROCEDERA', SEGNALANDO ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA IL TUO BLOG! CONTINUA PURE A DIVERTIRTI, ARRIVERA LA RESA DEI CONTI, ALMA GALLI.

    RispondiElimina
  28. http://trafficidianimali.blogspot.com/2010/12/linformazione-stefania-piazzo-e.html
    Il sequestro non è una stronzata ma un fatto inconfutabile e anche questo commento farà parte di un bel dossier.....

    RispondiElimina
  29. TUtte le notizie pubbliche e verificabili non sono calunnie, ci sono articoli su articoli!! Signora Galli lasci perdere!! E se segnalano il blog alle autorità giudiziarie ci fanno un piacere, così anche le Autorità giudiziarie hanno già tante informazioni, grazie al lavoro suo, Signora Galli, per poter indagare sui traffici e sulle persone che vivono e si arricchiscono con i nostri randagi e con i soldi pubblici.

    RispondiElimina
  30. premesso che non credo che Alma si debba vergognare... forse a doversi vergognare è chi si rende complice di questo genere di traffici...
    in ogni caso sono 3 anni che sento la qualsiasi su di me... che spaccio, che sono un pedofilo, che di notte rubo le ruote delle macchine, che ho precedenti penali e adesso... che ho fatto 10 anni di carcere! addirittura ho saputo da un ex volontario che il figlio della Auci cercava di convincere i volontari a venirmi a pestare...
    va bene, posso anche non essere perfetto, ma non ho mai spacciato, non sono un pedofilo, non rubo le ruote delle macchine, non ho precedenti penali, non sono mai stato in carcere e se non vengo disturbato ho la tendenza a farmi i fatti miei! sono anni che aspetto le denunce di questi personaggi, mai fatte... in compenso gli hanno sequestrato il rifugio e l'hanno denunciata per maltrattamenti... forse non ero io a CALUGNARE (???) e infamare visto che io sono pulito e qualcun altro no... a proposito delle CALUGNE... un consiglio alla persona che ha lasciato questo post anonimo: è come se l'avessi firmato, solo tu puoi essere così ignorante... arriverà la resa dei conti per alma, per me... per tutti credimi, anche per te!!!

    RispondiElimina
  31. Io quasi , quasi credevo fosse uno/a straniero/a che lavora con la Auci!!! Oibò , invece è una persona "itagliana" che è così agitato/a

    RispondiElimina
  32. Ragazzi, il bello deve ancora venire!!!
    Gli animali che ci hanno (non solo quelli italliani) portato via e che hanno fatto una brutta fine. E ne sono tantissimi!! Chiedono giustizia!!

    RispondiElimina
  33. Questo link per quanto riguarda le "CALUGNE" nei confronti delle Auci....

    http://www3.corpoforestale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2810

    RispondiElimina
  34. Basta la rabbia sconclusionata e affannata delle proteste, condita con violenza verbale e volgarità inaudita a dimostrare quanta verità c'è nelle denunce e quanta falsità nelle sterili e ripetitive difese. I cani vanno tutti in famiglia? Tutti adottati? Ma certo, e la prova quale sarebbe? La fotina di turno? Ma pensate che ci sia ancora qualcuno, a parte i vostri complici che vi fanno da clac nelle discussioni, disposto a credervi?
    Lara Vento

    RispondiElimina